Papa Giovanni Paolo II è deceduto questa sera alle 21,37.
Scompare così una delle figure più importanti del ‘900.
Ne da notizia la Santa Sede (il sito è stato a lungo irraggiungibile questa sera) nel bollettino della Sala Stampa nr. 183 (.pdf) e anche, in maniera meno conforme al protocollo, padre Roderick Vonhögen, autore del blog Catholic Insider, nel suo podcast “extra edition” (.mp3, 15 Mb) di questa sera.
L’addio, viste le condizioni di salute, era in qualche modo annunciato.
Rimane un vuoto e un senso di nausea per il consueto “stile” con cui i media – dopo la guerra in Iraq e lo Tsunami – hanno prima preparato e poi cavalcato in diretta l”onda emotiva” prodotta da questa notizia, senza quel pietoso rispetto che sarebbe dovuto ad un uomo vecchio, tanto grande e ostinato, ma nelle ultime apparizioni apparso visibilmente stanco e provato dalla sua malattia.