Movimenti di truppe incessanti nel mercato della tv digitale.

Tanti gli appuntamenti in calendario passati, presenti e futuri:

  • ad Aosta (29-30 Novembre) Planet organizza in questi giorni un seminario dedicato alla tecnologia della TV digitale (programma, .pdf), con due relatori di eccezione provenienti direttamente dalla direzione tecnica DTT di Mediaset;
  • a Torino si è tenuto lo scorso 18 novembre il convegno dal titolo “TV Digitale Terrestre e business opportunities: il caso italiano“, in cui sono intervenuti tutti gli “stakeholders” piemontesi della DTT: da Etnoteam al CSI-Piemonte, dalla RAI al gruppo Armando Testa.
    Sono disponibili gli atti per il download a questa pagina.
  • lunedí 5 dicembre a Siena, presso l’aula magna del rettorato dell’Università, si terrà il convegno “La Televisione Digitale Terrestre. Tecnologie e Servizi. Opportunità e Prodotti“.
    Fra i promotori e gli sponsor c’è tutto il gotha della DTT toscana. Il programma della giornata si preannuncia particolarmente ricco.
  • a Bologna, lo scorso 23-24 novembre nella splendida cornice di Villa Guastavillani si è tenuto il “2° Convegno Nazionale sulla Mobile Television” in cui si è il fatto il punto sul DVB-H, sulle best practise per l’implementazione della rete e sui modelli di business. Di questo cmq parlerò in un post a parte, dal momento che ho partecipato.

Frattanto lunedí mattina si è tenuta la conferenza stampa di TELECOMITALIA per il debutto commerciale del servizio di IPTV. Il comunicato (.pdf) rivela tutti i dettagli dell’offerta.

Cito:

Dal 2 dicembre Alice Home TV, la TV via Internet (IPTV) di Telecom Italia, porterà sul televisore di casa, attraverso il doppino telefonico, film, sport, notizie e musica offrendo anche la possibilità di navigare in Internet a banda larga.

Il nuovo servizio verrà lanciato subito in 4 città, che progressivamente diventeranno 21 da gennaio, e interesserà circa 4 milioni di famiglie italiane.
A fine 2006 saranno 250 le città che complessivamente verranno coperte dal servizio raggiungendo oltre 8 milioni di famiglie
Investiti nel progetto circa 350 milioni di euro

Siglati nuovi accordi con Paramount Pictures, Warner Bros. e con Rai Cinema per accedere on demand a una videoteca di grandi successi cinematografici

Da febbraio 2006 grazie all’ADSL 2 Plus sarà possibile navigare in Internet fino a 20 Megabit al secondo.

TELECOMITALIA dunque si qualifica ufficialmente come follower di Fastweb nel mercato della IPTV. Secondo un articolo apparso su Punto Informatico del 23 Novembre in cui sono riassunti i contenuti di una ricerca di mercato di Screen Digest, Fastweb avrebbe già in portafoglio 190 mila abbonati ai servizi televisivi su IP.

Ma il meglio deve venire: gli analisti di Screen Digest parlano di almeno 9 milioni di nuovi utenti entro i prossimi 4 anni in tutta Europa e per l’IPTV in Italia una quota del 17% del mercato dei servizi televisivi a pagamento.

Tags: | Mobile Television | |