Se tutto il Paese sta seguendo in questi giorni le discese di Rocca e Zoeggeler, i grandi player della telefonia mobile e della tv ne stanno approfittando per sperimentare le prime trasmissioni in DVB-H in Italia.

Ecco un tentativo di riassunto delle puntate precedenti:

La mappa della sperimentazione a Torino
  • RAI e Vodafone

    Come descritto nel comunicato stampa RAI del 9 febbraio:

    […] il Centro Ricerche RAI di Torino sperimenterà nel capoluogo piemontese la nuova frontiera della “televisione mobile”, che al momento potrà essere vista sui cellulari grazie alla tecnologia DVB-H: una tecnologia diffusiva (“broadcast”), simile a quella utilizzata dalla comune televisione terrestre, e, come tale, è caratterizzata dal fatto che lo stesso contenuto puo’ essere ricevuto contemporaneamente in diretta da un numero elevatissimo di utenti senza i limiti di capienza delle Reti cellulari e con una qualità nettamente superiore. La RAI risulta così, in questo momento, l’unico operatore in Italia con una sperimentazione operativa e funzionante su questa tecnologia.

    Come si legge nel comunicato (.pdf) “gemello” di Vodafone Italia sempre del 9 febbraio “la sperimentazione si concluderà entro l’estate. […]. Nella seconda fase Rai e Vodafone Italia si focalizzeranno sui contenuti, mettendo a fattor comune le reciproche esperienze e competenze, studiando e sperimentando i diversi format che meglio si adattano allutilizzo della tv in mobilità e le forme di interattivita rese possibili dalla combinazione di Dvb-h e Umts“.

  • Mediaset e TIM

    Il rapporto di collaborazione fra i due giganti italiani è noto da tempo: già su questo blog si era data notizia dell’accordo dello scorso ottobre con il quale TIM non solo noleggerà la la rete Dvb-h di Mediaset, ma anche ne comprerà i canali da trasmettere su cellulare.

    TIM sta lavorando anche assieme a RAI per un trial che coinvolge 1000 utenti sparsi fra Torino, Sestriere, Bardonecchia, Sauze d’Oulx e Cesana, in occasione delle Olimpiadi.

    Mediaset, come ricorderete, in dicembre – forte dei nuovi spazi di manovra consentiti dal nuovo codice in materia radio-televisiva – ha consolidato la propria posizione sul mercato televisivo rilevando Europa TV (Sportitalia) dall’imprenditore amico Tarak Ben Ammar (operazione ancora sub judice da parte dell’AGCM, vedi provvedimento nr.15108 del 25 gennaio), in modo da poter disporre di ulteriori frequenze in digitale da dedicare integralmente al DVB-H.

  • Tre (H3G)

    3 Italia sta sperimentando in questi giorni il DVB-H per pochi trialist, ma la roadmap è chiara.

    E’ notizia dello scorso novembre (cfr. Punto-Informatico) l’acquisizione di Canale 7 (ex Sei Mlano) da parte di H3G Italia. La filiale italiana della multinazionale cinese ha investito 220 milioni di euro per acquistare una rete televisiva in possesso di una licenza per la diffusione in tenica digiitale su frequenze terrestri in ambito nazionale. Canale 7, era di proprietà del Gruppo Profit, a cui è stato affidato il compito di completare una rete Dvb-H con copertura del 70% della popolazione entro il 31 maggio 2006.

    L’operazione era finita nel mirino dell’AGCOM e dell’AGCM, ma entrambe le autorità hanno dato il loro parere favorevole all’operazione (vedi per esempio provvedimento AGCM nr.15112 del 18 Gennaio
    o provvedimento AGCOM del 16 Gennaio conclusosi con il benestare dell’Autorità, come da recente notizia apparsa su Punto Informatico).

    Infine è notizia di ieri il lancio del primo canale tv mobile, chiamato “La3“.

    La notizia è stata diffusa ieri a mezzo stampa (.pdf) ed è di quelle che non passano inosservate: sulla nuova tv mobile di 3 Italia saranno trasmesse le 64 partite del Mondiale 2006 di Germania, previste dal 9 giugno al 9 luglio, quindi le partite del prossimo campionato di calcio, limitatamente ad alcune squadre visto che i diritti li detiene Mediaset. Il bouquet conterrà inizialmente 15 canali per arrivare a 20 entro la fine dell’anno. Non solo: 3 Italia ha presentato anche il primo “tivufonino“: l’LG U900.

    Leggerissimo (110 grammi), offre un display TFT panoramico da 2,2 a 262mila colori ed è equipaggiato con una videocamera da 1,3 Mpixel e una batteria di 1000 mAh. Il portafoglio prodotti di 3 Italia sarà integrato anche dal modello Stealth della Samsung.

Tags: