Se ne è parlato ieri a Pontecchio Marconi con una giornata di studio promossa dal Consorzio Elettra 2000.

Nonostante diversi decenni di studi e la pubblicazione di migliaia di articoli scientifici, il tema dei possibili rischi per la salute derivanti dalla esposizione a campi elettromagnetici sia a bassa frequenza (come quelli generati dalle linee ad alta tensione), sia ad alta frequenza (come quelli impiegati nella diffusione radiotelevisiva e nella telefonia cellulare) resta molto attuale e controverso.

Interessante (da papà), lo stato delle conoscenze in tema di effetti di una esposizione prolungata ai campi elettromagnetici sulla salute dei bambini, proposto da Alessandro Polichetti dell’Istituto Superiore di Sanità di Roma.

Gli “atti” del convegno, da oggi, sono liberamente scaricabili.