Allora ecco, arriva luglio, finisci le tue cose e stacchi per un pò.
Si insomma, più di un pò, quest’anno ti sei concesso un break di alcune settimane e vai in vacanza, off-line, stacchi tutto, ci si ri-ossigena corpo e mente.
Tanto, cosa vuoi che succeda fra fine luglio e Ferragosto?

Come volevasi dimostrare.
Ecco il “bollettino” che ho stilato a poche ore dal rientro:

  • 29 luglio 2009: Accordo storico fra Microsoft e Yahoo! nella search engine war con Google;
  • 1 agosto 2009: è ufficiale, dopo mesi di false trattative, il divorzio fra RAI e SKY è realtà. RAI e Mediaset restano nel bouquet SKY, ma alcuni programmi saranno oscurati agli abbonati SKY, mentre i canali RAI Sat Extra (tranne Gambero Rosso) traslocano nella nuova piattaforma TivùSat. Per vedere i canali criptati di TivùSat occorre un decoder ad hoc e relativa smart card che però non si trovano ancora nei negozi. A complicare la situazione, Mediaset lancia con il trofeo Berluscono il 17 agosto le trasmissioni di Premium Calcio HD (già attivo da luglio nel MUX1 e annunciato alcuni mesi fa), nel tentativo impari – per le scarse risorse frequenziali e dunque di banda passante- di emulare l’offerta HD di Sky, con il risultato che in alcune zone d’Italia si assiste ad uno spostamento di canali fra i MUX o di frequenze dei MUX Mediaset (e relative richieste last minute all’antennista anche da parte di chi non gliene importa nulla dell’HD, ché se ne accorge in questi giorni quando sta per ricominciare il campionato e l’ “abbonato” easy pay non ne vuole sapere di restare al buio!).
    Non solo. Anche a voler essere degli early adopter, per vedere il DTT in HD serve ulteriore decoder.
    Insomma: un discreto caos
  • 3 agosto: Nasce Sviluppo Nucleare Italia srl. ENI ed EDF insieme per il ritorno dell’energia nucleare (di terza generazione) in Italia.
  • 6 agosto 2009: DDoS ai danni di Twitter e Facebook
  • 10 agosto 2009: Facebook acquisisce Friendfeed (comunicato stampa ufficiale di FB, post su blog di Friendfeed).
  • 11 agosto: Ancora news “energetiche”. ENI fa scoppiare un caso diplomatico con gli USA per l’accordo con Gazprom per South Stream. L’espansione globale ENI non si ferma: nuovi accordi importanti nella regione dell’Africa Sub Sahariana (Congo, Uganda e Ghana), shopping in Irlanda.
  • 18 Agosto 2009: a pochi giorni da IFLA 2009, annunciato l’accordo Google – Bibliothèque Nationale de France (Bnf). La nostra biblioteca nazionale di Firenze pare voglia seguire a ruota. Gli altri big non ci stanno: Microsoft, Yahoo!, Amazon e Web Archive si incontrano per una proposta alternativa. E’ ormai evidente che sta per deflagrare la “bomba” dell’editoria elettronica.

Senza contare la scomparsa di Tullio Kezich, di Fernanda Pivano e – se amate la chitarra sapete di cosa parlo – del mitico Les Paul.
Tutto il resto (polemiche sull’inno nazionale, etc.) è il solito refrain di Ferragosto …

Vabbè, torno al mio Google Reader (mark all as read).