La Notte dei Ricercatori 2010

Torna a Bologna per la seconda edizione la Notte dei Ricercatori, venerdì prossimo 24 settembre.

Sarà l’occasione per parlare della difficile situazione della ricerca in Italia, per conoscere i ricercatori e i progetti in cui sono coinvolti.

Ne avevo parlato anche lo scorso anno, e non posso fare a meno di bissare, perché quest’edizione è … speciale.

Le novità sono tante e faranno sicuramente piacere a chi, come chi scrive, frequenta la Rete ed è abituato a partecipare ed essere coinvolto.

In primo luogo, il blog ufficiale, integrato socialmente con la rete e le comunità degli stakeholders.

Poi la copertura su Twitter.
Come descritto in questo post, si va componendo una squadra di Twitter Reporters che racconteranno la Notte dalle varie piazze della Regione e in particolare da Bologna.
Io stesso darò il mio piccolo contributo (in regalo una maglietta!).

Non solo.
E’ prevista anche la diretta online in streaming, sia audio (con Radio Città del Capo), che video (grazie ad AltraTV) e le adesioni si stanno moltiplicando.
Da Bologna, un network di micro Web TV italiane e Web TV universitarie diffonderà sul Web le immagini della Notte, commentate in tempo reale su Twitter (hash tag ufficiale #ricerca).

L’appuntamento, a partire dalle ore 20,00, è sul blog della Notte dei Ricercatori, oppure sulle altre micropiattaforme che aderiscono all’iniziativa.
La trasmissione partirà dal Dipartimento di Discipline della Comunicazione di Bologna e vedrà il collegamento via Skype con le altre realtà universitarie.

Ci vediamo venerdì a Bologna! Dalle 21,00 sarò a La Scuderia di Piazza Verdi, per il talk show di e con Enrico Bertolino.
Fra l’altro, è un’ottima opportunità per fare check-in tutti assieme e guadagnare l’ambitissimo Swarm Badge di Foursquare 😉

La Notte dei Ricercatori in Emilia Romagna

La Notte dei Ricercatori in ER

La Notte dei Ricercatori in ER

Venerdì prossimo, 25 settembre, si celebra in 8 centri dell’Emilia Romagna la Notte dei Ricercatori, un evento promosso dalla Comunità Europea che è ormai giunto alla V Edizione ma che approda per la prima volta nella nostra regione.

L’idea è di aprire per un giorno le porte degli istituti e dei laboratori di ricerca al “grande pubblico”, per mostrare cosa si sta facendo e per capire/(ri)conoscere le ricadute che le attività di ricerca scientifica hanno sul nostro quotidiano.

Si potrebbe a lungo soffermarsi sui mali della ricerca scientifica in Italia, ma, secondo me, non è questa l’occasione giusta. Questa è l’occasione per sensibilizzare il pubblico sull’importanza di un aspetto chiave (la ricerca, appunto) per il progresso economico, tecnico e culturale di un Paese (ma non voglio farla lunga …).

A Bologna in particolare, ma anche a Cesena, Ravenna, Faenza, Modena, Reggio Emilia e  Parma, sono previsti una serie di eventi a testimoniare i passi avanti che i nostri ricercatori stanno compiendo dalla nanotecnologia alla chimica.
E’ un modo di comunicare la ricerca, che spesso utilizza dei format nuovi e divertenti (i “chimici comici“) e può coinvolgere anche qualche star, come l’attesa intervista di Serena Dandini al matematico Piergiorgio Odifreddi (h:21,30 di venerdì sera, a Bologna).

Insomma, io ci sarò e sarò twitter reporter per una serata, live da Bologna (hash tag: #nottedeiricercatori). E voi?

Qui info, aggiornamenti, programma, eventi: www.facebook.com/nottedeiricercatori